Sidebar

Magazine menu

21
Lun, Ago
As soon as you open an account Bet365 will send you a 10 digit Offer Code via email. Receive Your £200 bet365 Welcome Promo Bonus plus £50 Mobile Promo

Cassese Giovanna - Napoli

Cassese Giovanna - Napoli

GIOVANNA CASSESE, (Napoli 8/3/1959) è membro del Cantiere AFAM nominato con decreto dal Ministro Giannini.
E’ stata Commissario Straordinario con funzioni di Presidente, Direttore e Consiglio accademico dell’Accademia Nazionale di danza dal 24 dicembre 2014 al 31 luglio 2015.
E’ tuttora Commissario per nomina del Prefetto di Roma della Fondazione Accademia Nazionale di danza - Roma.
E’ stata Commissario Direttore dell’Accademia di Belle Arti di L’Aquila dal 28 novembre 2013 al 31 ottobre 2014.
E’ stata Direttore dell’Accademia di Belle Arti di Napoli dal 2007 al 2013.
E’ professore di I fascia di storia dell’arte in ruolo presso l’Accademia di Belle Arti di Napoli, dove insegna Storia dell’arte contemporanea e tiene corsi di Storia e teoria del restauro e di Problematiche di Conservazione dell’arte contemporanea.
E’ stata vicepresidente della Conferenza dei Direttori, rappresentante dal 2009 per le Accademie del settore Restauro per le scuole accreditate Mibac- Miur, facendo parte dei diversi tavoli tecnici del MIUR – AFAM. Oggi coordina il tavolo delle Scuole di Restauro delle Accademie accreditate a rilasciare il titolo abilitante di restauratore dei beni culturali.
E’ stata vicedirettore dell’Accademia di Napoli dal gennaio 2006 all’ottobre 2007. Negli anni accademici 2006 e 2007 è stata professore a contratto presso la II Università degli Studi di Napoli nell’ambito della SICSI per la storia dell’arte (A061).
E’ la responsabile scientifica dal 2006 nell’ambito della convenzione firmata tra l’accademia di Belle Arti di Napoli, Metronapoli e Metropolitana s.p.a. per la salvaguardia delle opere delle stazioni dell’arte della Linea 1 della Metropolitana di Napoli.
Dal 1989 è stata assistente di storia dell’arte, prima presso l’Accademia di Venezia (1989 – 1991) e poi presso quella di Napoli. Dal 1998 al 2006 ha insegnato come titolare di cattedra di Storia dell’Arte di ruolo presso l’Accademia di Belle Arti di Bologna.
Nel 1983 ha conseguito con lode la Laurea in Lettere Moderne con indirizzo storicoartistico, discutendo una tesi sulla storia della critica dell’Arco di Alfonso, relatore Ferdinando Bologna, voto 110 e lode. Nel 1986 ha conseguito il Diploma di Specializzazione con lode in Storia dell’Arte medioevale e moderna, presso la Facoltà di Lettere dell'Università di Napoli "Federico II", discutendo una tesi sulla storia del restauro, relatore Giovanni Previstali, voto 70 e lode. Ha due Diplomi di perfezionamento in Conservazione integrata dei Beni culturali (annuali), conseguiti rispettivamente nel 1983 – 84 e nel 1985 – 86 presso l'Istituto Universitario Suor Orsola Benincasa in Napoli. Nel 1995 ha conseguito il Dottorato di ricerca in Discipline storiche dell’arte medioevale, moderna e contemporanea, storia e critica delle arti figurative nell’Italia meridionale (VI ciclo), presso la Facoltà di Lettere dell’Università di Napoli Federico II con una tesi La casa d'artista e l'artista collezionista tra Ottocento e Novecento. Il "Museo privato" del pittore Giuseppe Casciaro . Nel 97-98 ha conseguito il Diploma di Perfezionamento in Estetica e Filosofia dell’arte (annuale), presso l’Istituto Suor Orsola Benincasa in Napoli.
Ha studiato in Inghilterra, negli Stati uniti e in Spagna.
Ha ottime conoscenze di inglese, spagnolo e tedesco.
Negli anni ’80 ha svolto ricerche sulla scultura e la miniatura del XV e del XVI secolo, ha lavorato presso la Soprintendenza ai Beni Artistici e Storici di Napoli, Museo di Capodimonte, come storica dell’arte sulle collezioni farnesiane, e ha avuto una serie di contratti come schedatrice OA.
E’ stata consulente scientifica sulla storia del restauro dell’Arco di Alfonso dAragona, nell’ambito delle indagini svolte in occasione del restauro dell’Arco di Alfonso d’Aragona (1985 – 87).
Negli anni 90 ha insegnato all’Istituto Europeo di Design a Napoli.
Dagli anni Novanta svolge attività di ricerca sulla storia della pittura, della scultura, del collezionismo privato e delle istituzioni artistiche del XIX e della prima metà del XX secolo, precipuamente meridionale, pubblicando saggi e contributi e collaborando all’organizzazione di mostre e convegni Ha curato l’edizione internazionale della mostra di giovani artisti Quando le Accademie scelgano le arti nel 1993 che si è tenuta a Napoli, Madrid, Bruxelles e Londra. Ha curato la VII edizione del Premio delle Arti a napoli nel 2010. Ha studiato in Inghilterra negli USA e a Madrid per lunghi periodi. Ha curato le edizioni informatiche dei cataloghi di Mostre della Società Promotrice e delle Sindacali napoletane, nonché del volume di biografie d’artisti di Giannelli. Dal 1992 ha contribuito a salvaguardare e valorizzare il patrimonio dei beni artistici e archivistici e librari dell’Accademia di Napoli, oggi è la responsabile della Gipsoteca, di cui ha curato l’apertura.
Dal 2010 al 2013 ha coordinato la partecipazione delle Accademie di Belle Arti al Salone del Restauro di Ferrara.
Ha partecipato a Conferenze e a convegni in ambito nazionale e internazionale e ha pubblicato volumi, cataloghi di mostre e saggi. Membro di numerosi comitati scientifici di mostre e convegni e redazioni di riviste, ha curato in prima persona esposizioni e convegni nel 2009 quello sulla Conservazione dell’arte pubblica in Italia, nonchè Patrimoni da svelare per le arti del futuro nel 2013 e Segno e insegno, Primo Congresso dei docenti di grafica d’arte, insieme a Maria Antonella Fusco nel settembre 2013 all’ING, Istituto Nazionale per la Grafica, Roma. E’ membro di giurie e commissioni di premi per giovani artisti nazionali ed internazionali. Inoltre conduce ricerche e pubblica anche nell’ambito della storia della conservazione, tutela, valorizzazione e restauro dei beni culturali. Nel maggio 2015 ha organizzato il Convegno internazionale di studi alla Fondazione Plart.
Il Futuro del Contemporaneo. Conservazione e Restauro del design, di cui sono in corso di stampa gli atti per Gangemi.
Pubblica saggi su riviste specializzate, partecipa a convegni nazionali ed internazionali, spesso anche come membro del comitato scientifico, cura mostre e rassegne, nonché premi per giovani artisti.
Ha progettato il Corso Sperimentale in Conservazione delle Opere d’arte moderne e contemporanee, I e II livello, approvato dal Ministero dell’Università e della Ricerca con apposito decreto e acceso a Napoli dal 2000 e la successiva trasformazione in corso quinquennale a ciclo unico abilitante alla professione di beni culturali, corso accreditato MIBAC – MIUR dal 2011, con tre percorsi formativi. E’ la Coordinatrice del tavolo tecnico delle Scuole di restauro accreditate delle Accademie per il Ministero dell’Istruzione, dell’ Università e della Ricerca.
Dal 2011 ha fatto parte del tavolo per l’agenda di Seul presso il MIUR.
E’ membro del comitato scientifico dal 2009 del Gruppo Italiano (IGIIC) del IIC International Institut for Conservation, London.
Dal 2013 con decreto del Ministro Carrozza coordina il tavolo tecnico del MIUR-AFAM per la salvaguardia dei patrimoni delle Accademie di Belle Arti in Italia e ha curato la pubblicazione del volume Accademie/Patrimoni di Belle Arti, Roma, Gangemi editore 2013, prima ricognizione complessiva su tutte le Accademie d’Italia e sui loro patrimoni di beni materiali e immateriali, nonché il convegno Patrimoni da salvare per le arti del futuro, Napoli 13 – 15 giugno 2103, Roma Gangemi editore 2015.