Sidebar

Magazine menu

14
Gio, Dic

Del Vescovo Paola

Del Vescovo Paola

Paola Del Vescovo, è titolare della cattedra di Restauro Pittorico all’Accademia di Belle Arti di Napoli dal 2003. Dal 2008 al 2011 ha insegnato come professore ospite all’Universität der Kunste ( UDK) di Berlino.

Ha compiuto gli studi di restauro presso l’Istituto Superiore per la Conservazione e Restauro (ISCR) di Roma e quelli di Storia dell’Arte all’Università di Roma, La Sapienza. Dal 1996 al 2003 ha insegnato restauro in varie istituzioni pubbliche e private ( Accademia di Belle Arti di Sassari, Accademia di Belle Arti di Viterbo, Accademia di Belle Arti di Roma ). Nel 1994 vince una borsa di studio dell’Accademia di San Luca a Roma con soggiorno all’estero (Parigi e Montpellier).

Dal 2000 al 2001 ha lavorato nella Sovrintendenza del Comune di Roma, Ufficio Ville e Parchi Storici, occupandosi dei problemi conservativi delle ville romane con la pubblicazione di ricerche come: “La tecnica a stucco di Pietro Canonica: problematiche sulle patine artificiali nell’intervento di restauro” in Atti del XVII Convegno Internazionale Scienza e Beni Culturali, Bressanone 10-13 /07/ 2001; “I materiali costitutivi, la tecnica di esecuzione, lo stato di conservazione, il restauro delle erme berniniane a villa Borghese a Roma” in AA.VV., Bernini scultore: il prodigio della tecnica” a cura di A.Coliva, Roma 2002.

Autrice della monografia: “Il trattato di Teofilo e il problema dell’origine della pittura ad olio”, Ferrara, Liberty House, 2006. Ha partecipato a numerosi convegni nazionali sulle tematiche del restauro e della conservazione con pubblicazione dei contributi negli atti (IGIIC, Lo Stato dell’Arte, 2009-2010-2012), “Effetto luce. Materiali, tecnica, conservazione della pittura dell’Ottocento” 2008, e internazionali (“ Die Schedula diversarum artium, ein Handbuch mittelalterlicher Kunst ?”, Thomas Institut, Universität Köln, Fondazione Fritz Thyssen, Muesum Schnütgen, Köln con la pubblicazione negli atti: AA.VV., Zwieschen Kunsthanwerk und Kunst: Die “Schedula Diversarum Artium” a cura di A.Spear, Miscellanea Mediaevalia, vol.37, Berlin/Boston 2014, de Gruyter, pp.244-255 ).

Ha condotto numerosi interventi di restauro per istituzioni pubbliche e private tra cui: A.Rossellino, Bode Museum, Berlino, A.Mantegna, Camera degli sposi, Giulio Romano, Palazzo Te, Domus Aurea, Agostino di Duccio, S.Bernardino, Villa Aldobrandini a Frascati con opere di Domenichino, Cavaglier d’Arpino, M.Granet, palazzo Taverna a Roma, T.Kuntz, Locanda Martorelli, opere di J.F.Voet e Gaulli a Palazzo Chigi, Ariccia, G.F. Guerrieri, Galleria Borghese, Roma, G.L.Bernini, Fontana di Palazzo Antamoro, Roma, facciata e arredi interni del Duomo di Velletri, opere contemporanee come: G.Richter, A.R.Penck, H.Nitsch, B.Koberling, Vasarely, F.Winter, Max Peiffer Watenphul, G.Boldini, M.Schifano, P.Kuckei, Ter Hell, Grützke, G.Graubner, R.Klemann, e nell’ambito dell’attività accademica: collezione Palizzi, opere del Gambrinus, Sol LeWitt, Alfano, Lippi, G.Pisani, C.Tobas, E.Notte.